Corso Acrobat Javascript – I video nei files PDF

[dropcap1]A[/dropcap1]I Video, le animazioni Flash e i 3D

I documenti PDF multimediali consentono di incorporare contenuti FLASH, 3D e VIDEO di qualsiasi formato essi siano originariamente.

Dal momento in cui vengono incorporati all’interno del PDF non sarà più necessario alcun player aggiuntivo o conoscere il formato del video, sarà sufficiente Adobe Reader (dalla versione 8 in poi) per essere certi di poter visualizzare i pdf con video incorporati.

Nelle versioni precedenti di Adobe Reader (ma successive alla versione 6) i contenuti multimediali si potevano già incorporare ma la loro visualizzazione non era garantita poiche dipendeva dal tipo di player video installato (e dai codec disponibili) nel sistema operativo in cui veniva visualizzato il pdf. Questo tipo di limitazione in passato ha impedito di rendere i pdf multimediali veramente versatili e universali e per questo le novità introdotte dalla versione 8 sono state decisive per il successo dei PDF multimediali (anche se non così utilizzati come sarebbe logico).

Gli elementi multimediali como video, audio, animazioni in flash (e applicazioni complesse), 3D interattivi sono ormai diventati elementi “standard” del formato PDF e non richiedono la presenza di plugin, player o altri elementi aggiuntivi per essere visualizzati. Una volta di più il formato PDF tende a confermarsi come standard assoluto per i documenti elettronici.

Questi elementi possono essere visualizzati insieme alla grafica della pagina pdf, in finestra e a pieno schermo.
E’ possibile avere comandi integrati nel video o esterni al video intergrati con la grafica della pagina.
E’ possibile spostarsi in posizioni precise del video (capitoli) o ad un preciso istante del video misurato con una precisione al millesimo di secondo.

L’inserimento di video con Acrobat Pro è veramente semplice in quanto la conversione in formato FLV (che è lo standard ampiamente utilizzato da Adobe) è effettuata automaticamente da qualsiasi altro formato video. I video generati vengono incorporati nel documento e possono essere personalizzati nell’aspetto e nelle modalità di accesso ai contenuti (barra dei comandi, capitoli, viste, posizione nella pagina, ecc.).

Qualcuno a questo punto potrebbe dire “Ma cosa centrano questi elementi multimediali con Javascript?” In realtà esistono metodi e proprietà relative alle così dette annotazioni rich media che ne consentono la gestione e l’interazione evoluta. In particolare c’è la possibilità di interagire tra contenuti lato PDF (pulsanti, campi, funzioni, ecc.) con quelli lato FLASH attraverso funzioni Javascript che chiamano quelle Actionscript e viceversa.

In sostanza si possono usare pulsanti e interfacce Flash (molto diffuse e accattivanti) per scatenare le funzioni Javascript nel PDF o passare al PDF i risultati delle elaborazioni effettuate con Actionscript incorporato nelle “applicazioni” swf incorporate a loro volta nel documento.

Oltre a ciò è possibile comandare con Javascript gli oggetti Video e 3D, pertanto … tenetevi pronti alla prossima puntata, nel frattempo eccovi un paio di esempi di file pdf interattivi contenenti un video e un altro contenente un oggetto 3D. Se ne consiglia la consultazione con una versione recente di Adobe Reader 8,9 o il nuovo Adobe Reader 10.
[download_box]

Esempi files PDF interattivi multimediali con video e 3D

Video_demo – peso circa 2,2 Mb

3D – peso circa 460 Kb[/download_box]
[fancy_box]

Risorse e link relativi a elementi multimediali nei PDF:

  • Guida Video all’aggiunta di contenuti multimediali: www.adobe.com/go/lrvid4201_a9_it
  • Forum della comunità degli utenti di Acrobat: acrobatusers.com/forums/aucbb/
  • Articoli, guide ed esempi: blogs.adobe.com/pdfdevjunkie/
  • Stampare PDF multimediali: http://pdfprinterpro.com/examples/example-pdfs/
  • Cataloghi interattivi e multimediali: http://www.cataloghipdf.com/servizi/cataloghi-online-e-cataloghi-offline/
  • Creazione di video in Acrobat 9: www.adobe.com/go/learn_acr_devcenter_it
  • Aggiunta di filmati a pacchetti di lezioni PDF: steveadler.net/AcroCast/AcroCast.html
  • Aggiunta di contenuti multimediali ai PDF accessibili: www.accessiblecontent.com/online/v1n2/index.php?view=multimedia [/fancy_box]

Formattazione RTF nei campi testo

Diversi formati grafici all’interno dello stesso campo testo

Uno dei limiti maggiori della creazione dinamica di documenti utilizzando procedure automatiche di impaginazione risiede nel fatto che le informazioni e i dati che provengono da database e che  devono popolare campi appositamente predisposti possono avere solamente un unico aspetto (formattazione) per tutti i contenuti del campo.

Quando ci si trova a dover impaginare contenuti che devono avere diverse formattazioni all’interno dello stesso paragrafo, la formattazione automatica trova i suoi limiti.

Acrobat Javascript ancora una volta consente di trovare una soluzione ai limiti (apparenti) dell’impaginazione automatica.

Tra le proprietà dei campi testo di Acrobat ne esiste una che consente di attribuire formattazioni “ricche” al contenuto del campo, spuntando le opzioni “Consenti RTF” e mostrando la barra delle proprietà di formattazione (da Acrobat ctrl + E), è possibile utilizzare il campo testo come un word processor e formattare selettivamente porzioni di testo con colori, sottolineature, grassetto, corsivo, allineamento, ecc.

Il limite di tutto ciò è che questa funzionalità è solamente gestibile con l’interfaccia grafica e non è possibile esportare il contenuto formattato in modo da poterlo riutilizzare, da memorizzarlo in un database, ecc.
Con Javascript è però costruire programmaticamente contenuti formattando in modo diverso (con stili predefiniti) contenuti dinamici parziali, provenienti da database o digitati a mano che poi verranno inseriti nel campo in cui è stata impostata l’opzione “Consenti RTF”.
Javascript consente di utilizzare l’oggetto span per creare selezioni di testo con proprietà di formattazione definite.

Qui di seguito un esempio funzionante in formato pdf in cui modificando i testi nei due campi editabili (di colore giallo) si ottiene una formattazione parzialmente associata al testo del campo RTF.

Scarica l’esempio testo formattato RTF.pdf

Il codice richiamato dall’evento Formato dei campi di input è il seguente:

function rtf()
{
testo1=this.getField("testo1").value;
testo2=this.getField("testo2").value;
aWords = [ testo1, testo2 ];
var spans = new Array();
spans[0] = { text: aWords[0]+"/", fontStyle: "normal",alignment: "left",fontWeight: 200, textColor: ["RGB", 0, 0, 0 ], underline: false };
spans[1] = { text: aWords[1], fontStyle: "italic",fontWeight: 700, textColor: ["RGB", 0.3, 0.3, 0.3 ],underline: false };
var f = this.getField("RTF");
f.richValue = spans;
}

Manuale Pdf Javascript – Acrobat

Corso di Acrobat Javascript

[info_box]Il corso è partito!

Ora è presente una nuova sezione del sito dove troverete tutte le lezioni e i contenuti: Corso e manuale di Acrobat Javascript[/info_box]

Vista la carenza di contenuti su Acrobat Javascript in lingua italiana, stiamo lavorando alla realizzazione di un corso per l’utilizzo di Acrobat e in particolare delle funzionalità più avanzate che permettono di realizzare documenti pdf interattivi, dinamici, che gestiscono dati esterni, multimediali, ecc.

Il corso sarà basato su temi e contenuti più pratici che teorici, su questi ultimi esiste già una consistente bibliografia purtroppo quasi esclusivamente in inglese. Alla base del corso vi saranno lezioni on-line che andranno a toccare argomenti via via più approfonditi e articolati.

La prima lezione è prevista per l’inizio del mese di settembre 2010 e verterà sulle basi dello scripting di Acrobat, sulla configurazione degli adeguati strumenti di sviluppo e sulla realizzazione di un primo semplice documento “navigabile” attraverso una interfaccia di navigazione personalizzata.

DEM Direct E-mail Marketing

Campagne di newsletter

Le attività DEM, sigla che deriva da Direct E-mail Marketing, sono volte a diffondere messaggi, contenuti, notizie e soprattutto l’opportunità di farvi vendere di più verso tutti i vostri contatti.

Per realizzare con successo queste attività è necessario dotarsi di strumenti e competenze adatte e affidabili in grado di aggirare insidie e rischi di errore che possono portare a risultati negativi o a complicazioni legali (vedi spam). E’ molto semplice pensare che facendo le cose “in casa” si ottengano comunque buoni risultati, ma bastano solo alcune osservazioni per farvi capire che forse è meglio affidarsi a chi conosce fino in fondo gli aspetti non solo tecnici delle attività di mailing digitale.

[fancy_box]

Errori tipici di chi fa da sè…realmente avvenuti centinaia di volte

  • Inviate la vostra e-mail promozionale con tutti i destinatari nel campo “A:”. Conseguenza: ognuno dei vostri destinatari conosce tutti gli altri… e la privacy?
  • Inviate la vostra e-mail con svariate centinaia di destinatari contemporaneamente. Conseguenza: i server antispam riconoscono l’attività e la giudicano scorretta e vi inseriscono nei database pubblici degli spammers… i vostri messaggi verranno rifiutati d’ora in avanti anche se contengono la vostra importante fattura!
  • Mandate a 1.000 destinatari un messaggio e-mail con in allegato il vostro catalogo Pdf da 5Mb. Conseguenza: il server di posta che invia i messaggi deve inviare 5 Mb x 1.000 = 5 Gbyte di dati in uscita. Se la connessione del vostro provider non è il massimo (es 50 kb al secondo in uscita) per essere inviata la campagna ci mette circa 5.000.000 Kb /50 kb al secondo=100.000 secondi ossia circa 28 ore di invio continuo…provate a chiedere cosa ne pensa il vostro provider.
  • Inviate e-mail promozionali a tutti i contatti della vostra rubrica senza filtrarli. Conseguenza: non vi siete accorti che avete inviato a 5 vostri concorrenti la vostra promozione e non avete chiesto nessuna autorizzazione all’invio di promozioni via e-mail. Per divertirsi 2 di questi fanno la segnalazione al garante della privacy.
  • Non inserite alcun metodo di cancellazione dalle liste nel contenuto della e-mail. Conseguenza: alla terza e-mail promozionale qualcuno dei vostri contatti vi chiama, non per ordinarvi i vostri prodotti ma per ordinarvi di smetterla! Vi hanno già chiesto con 2 email di togliere il loro indirizzo dalle vostre liste… l’impiegata ha perso l’appunto di quei 30 contatti così antipatici che volevano essere cancellati…garanteeee dellaaaa privaaacy!?!
  • Utilizzate una lista fornitavi da un vostro amico smanettone (con 300.000 indirizzi di potenziali clienti del vostro settore), scaricata da un sito poco conosciuto dove si trova di tutto. Conseguenza: siete diventati il n°1 degli spammers della vostra provincia!
  • Avete inviato un messaggio e-mail copiato da uno inviatovi da un concorrente ma senza ricordarvi di sostituire il link al sito web oltre che il testo e le immagini. Ma perchè? Il testo del vostro indirizzo web era giusto, come mai cliccando si va a finire nell’altro sito? L’html della vostra email non è in grado di aggiornarsi in base ai vostri desideri? Conseguenza: il vostro concorrente vi sta ancora ringraziando per avergli ceduto tutti quei buoni clienti.

[/fancy_box]

Se vi serve, noi facciamo anche questo:

  • Consulenza strategica e di marketing
  • Soluzioni di CRM
  • Design e progettazione di campagne di Newsletter – DEM (Direct E-mail Marketing)
  • Scrittura di contenuti per il Web
  • ottizzazione contenuti per la pubblicazione nel web
  • iPdf documenti pdf interattivi da scaricare
  • Strumenti per la raccolta dati e creazione di liste

Per garantire la soddisfazione del cliente e coltivarne la relazione, l’uso di strumenti CRM e di newsletter o delle campagne di mailing elettronico è fondamentale e strategico.

Powerdocs fornisce alla propria clientela una soluzione CRM altamente professionale per la gestione, pianificazione e analisi delle campagne di mailing online e per la gestione del rapporto con il cliente.

La peculiarità della nostra soluzione, sta nella possibilità di integrarsi perfettamente con qualsiasi sito internet esistente e di fornire dati importantissimi sull’andamento e l’efficacia della campagna fino al tracciamento delle attività dei singoli utenti (letture, click, cancellazioni, ecc) consentendo di svolgere azioni di marketing molto mirate e analitiche.

Sappiamo come portare il vostro contatto a fare quello che volete che faccia!