Soluzioni per farsi trovare on-line

Come rendere visibile il proprio sito?

Se lo scopo del proprio sito web è quello di portare il maggior numero di visitatori e clienti a conoscere i propri prodotti, servizi o semplicemente il proprio marchio, è fondamentale che esso abbia una ottima visibilità all’interno dei motori di ricerca e una grande qualità e quantità di pagine del sito indicizzate negli stessi.[pullquote_right]L’obiettivo di raggiungere un buona visibilità e un buon posizionamento nei risultati di ricerca non sempre è raggiungibile con tempi e costi accettabili per le aziende medio-piccole. Powerdocs ha la soluzione!

Talvolta si rende necessaria una pianificazione di molte attività sia a breve ma soprattutto a lungo termine che permettono di raggiungere solo progressivamente alcuni degli obiettivi desiderati e solo in presenza di costanza di gestione e di professionalità della stessa.

La definizione della strategia e la selezione degli strumenti adatti sono attività che richiedono una vasta e completa conoscenza delle tecniche di ottimizzazione e del funzionamento dei motori di ricerca.

Vediamo quali strumenti possono consentire il miglioramento della visibilità all’interno dei motori di ricerca:

  • Search Engine Optimization (SEO)
  • Campagne pay-per-click
  • Keyword analisys and definition
  • Online advertising
  • Web marketing
  • Banner advertising
  • Online PR – article marketing – Blogging

DOMANDE FREQUENTI
[qa cat=”indicizzazione”]

Google e il posizionamento organico

Come costruire link di qualità verso il nostro sito

Nel campo delle teorie e delle migliori pratiche per ottenere risultati ai primi posti nei risultati organici (naturali) dei motori di ricerca sembra esserci una certa confusione, soprattutto tra i webmaster meno esperti, su come affrontare l’argomento “link”.

Se il sito è nuovo, ancora sconosciuto e deve essere “lanciato”, una tecnica consigliata per ottenere referenze (link) è partecipare ed essere attivi nelle comunità di riferimento (social media, forum, blog) o aprire un blog dai contenuti interessanti. Sarà la reputazione del tuo sito o l’utilità dei tuoi contenuti a spingere la gente a linkare il tuo sito e segnalarlo agli altri utenti.

[fancy_box] Un sistema per creare valore per il vostro target e ottenere link è pensare e scrivere di argomenti, questioni o problemi che i vostri utenti potrebbero ritenere utili o interessanti e relativi ai vostri prodotti o servizi. I visitatori apprezzeranno il vostro sito web e includeranno nel loro sito o blog un link per segnalare il contenuto che ha fornito loro una soluzione. Questo si chiama LINK BUILDING.[/fancy_box]

Il link building aiuta a ottenere risultati duraturi nel posizionamento nei motori di ricerca grazie a link “di merito”, e permette di avere utenti fidelizzati che generano traffico diretto al vostro sito web e “passaparola” positivo. Offrendo soluzioni per i diversi problemi del vostro target potreste evolvere un blog o una sezione del vostro sito in modo tale da influenzare continuamente la reputazione del sito in modo positivo e il suo posizionamento su Google.

Ci sono agenzie ed esperti di web marketing come Studio Cappello che la pensano esattamente come me:

Ci sono SEO che usano tecniche di link building poco ortodosse, con metodi spesso considerati “spam” non consigliabili se vi preoccupate per la reputazione del tuo sito e del suo possibile ban (cancellazione) dai motori di ricerca.

Comprare PageRank o in modo casuale fare scambio di link sono i peggiori sistemi da utilizzare se si vogliono ottenere risultati importanti nella visibilità nei motori di ricerca: meglio evitarli.

Queste alcune caratteristiche dei link di qualità che permettono ad un sito web di essere valorizzato da Google:

  • Provengono da siti con contenuti attinenti il vostro (siti sul turismo meglio siano linkati da portali che parlano di turismo, vacanze, hotel, etc..)
  • Utilizzano come Ancora (testo per il link) parole chiave
  • Sono presenti in pagine che contengono il minor numero possibile di link esterni alla stessa
  • Sono presenti all’interno di paragrafi (come i link in questo articolo)
  • Sono presenti in pagine con un alto Page Rank
  • Sono realizzati in HTML e non in flash, java o altre tecnologie con “rimando” (ad esempio gi annunci a pagamento di Google o dei banner non “passano” valore al sito di destinazione)
  • Non sono evidenti link a pagamento

Ecco come risponde Google in un post del 21 Giugno 2010 alle richieste e dubbi della maggior parte dei Webmaster

Quality links to your site

Monday, June 21, 2010 at 10:00 AM

A popular question on our Webmaster Help Forum is in regard to best practices for organic link building. There seems to be some confusion, especially among less experienced webmasters, on how to approach the topic. Different perspectives have been shared, and we would also like to explain our viewpoint on earning quality links.

If your site is rather new and still unknown, a good way marketing technique is to get involved in the community around your topic. Interact and contribute on forums and blogs. Just keep in mind to contribute in a positive way, rather than spamming or soliciting for your site. Just building a reputation can drive people to your site. And they will keep on visiting it and linking to it. If you offer long-lasting, unique and compelling content — something that lets your expertise shine — people will want to recommend it to others. Great content can serve this purpose as much as providing useful tools.

A promising way to create value for your target group and earn great links is to think of issues or problems your users might encounter. Visitors are likely to appreciate your site and link to it if you publish a short tutorial or a video providing a solution, or a practical tool. Survey or original research results can serve the same purpose, if they turn out to be useful for the target audience. Both methods grow your credibility in the community and increase visibility. This can help you gain lasting, merit-based links and loyal followers who generate direct traffic and “spread the word.” Offering a number of solutions for different problems could evolve into a blog which can continuously affect the site’s reputation in a positive way.

Humor can be another way to gain both great links and get people to talk about your site. With Google Buzz and other social media services constantly growing, entertaining content is being shared now more than ever. We’ve seen all kinds of amusing content, from ASCII art embedded in a site’s source code to funny downtime messages used as a viral marketing technique to increase the visibility of a site. However, we do not recommend counting only on short-lived link-bait tactics. Their appeal wears off quickly and as powerful as marketing stunts can be, you shouldn’t rely on them as a long-term strategy or as your only marketing effort.

It’s important to clarify that any legitimate link building strategy is a long-term effort. There are those who advocate for short-lived, often spammy methods, but these are not advisable if you care for your site’s reputation. Buying PageRank-passing links or randomly exchanging links are the worst ways of attempting to gather links and they’re likely to have no positive impact on your site’s performance over time. If your site’s visibility in the Google index is important to you it’s best to avoid them.

Directory entries are often mentioned as another way to promote young sites in the Google index. There are great, topical directories that add value to the Internet. But there are not many of them in proportion to those of lower quality. If you decide to submit your site to a directory, make sure it’s on topic, moderated, and well structured. Mass submissions, which are sometimes offered as a quick work-around SEO method, are mostly useless and not likely to serve your purposes.

It can be a good idea to take a look at similar sites in other markets and identify the elements of those sites that might work well for yours, too. However, it’s important not to just copy success stories but to adapt them, so that they provide unique value for your visitors.


Social bookmarks on YouTube enable users to share content easily

Finally, consider making linking to your site easier for less tech savvy users. Similar to the way we do it on YouTube, offering bookmarking services for social sites like Twitter or Facebook can help spread the word about the great content on your site and draw users’ attention.

As usual, we’d like to hear your opinion. You’re welcome to comment here in the blog, or join our Webmaster Help Forum community.

Written by Kaspar Szymanski, Search Quality Strategist, Dublin

Labels: