Bonus per investimenti pubblicitari

Investimenti in campagne pubblicitarie locali, effettuate nel 2017 beneficiano di un bonus sotto forma di un credito d’imposta fino al 90% dell’ammontare incrementale rispetto all’investimento del 2016.

Vediamo come funziona, e chi può trarne beneficio

Beneficiari

possono usufruirne tutte le imprese di tutte le forme giuridiche, inoltre i lavoratori autonomi e gli iscritti agli albi professionali.

Oggetto

investimenti in campagne pubblicitarie, a mezzo

  • stampa quotidiana e periodica anche online
  • radio locali, analogiche o digitali
  • televisione
Forma

credito di imposta del 75% del maggiore investimento effettuato rispetto al 2016 per attività analoghe, 90% per le micro imprese, piccole e medie, start up innovative nel limite massimo complessivo stabilito annualmente con D.P.C.M.

Modalità

Credito di imposta utilizzabile in compensazione mediante modello F24 previa istanza diretta al Dipartimento per informazione ed editoria della Presidenza del Consiglio dei ministri.

Disponibità

20 Milioni di euro per il 2017 e 62,5 milioni per 2018 a livello nazionale, vale la formula che assegna il credito di imposta a chi prima fa istanza al Dipartimento per l’informazione ed editoria

ESEMPIO:

campagna di promozione su TV locale es. 7 Gold per 5.000€ con investimento nell’anno 2016 di 0€ ed effettuato entro 31/12/2017

Fatturato i servizi nel 2017, erogato in parte (es. prodotto il video promozionale), programmazione dic – mar 2018, pagato a 60 gg.  da piccola impresa

COSTO reale 1.250 pari a 5.000 – credito di imposta di 3.750€ pari a (5.000X75%)

Quindi si tratta veramente di una opportunità unica per favorire lo sviluppo della propria attività.

Per infomazioni contattare:

Dr. Alberto Bianchet – Consulente Web e Digital marketing

cell. 338.6840085 – email: alberto.bianchet@italiaonline.it